Ababo Docenti
Chiara Cibin

Prof. Chiara Cibin

Laureatasi in Architettura presso lo IUAV di Venezia nel 1990, vi si perfeziona in Disegno industriale nel 1994.

Inizia l’attività professionale di architetto presso lo studio SOM di San Francisco, successivamente, ritornata in Italia fonda Studiodomestiko: il nome dello studio allude programmaticamente alla scala del lavoro sviluppata, che si orienta verso il dettaglio e l’abitazione.

È stata collaboratrice alla didattica ed, in seguito, docente di Processi e metodi della produzione del prodotto industriale presso lo IUAV fino al 2002.

Dal 2003 ha rivolto il proprio interesse didattico alle Accademia delle Belle Arti insegnando Metodologia della progettazione, Product Design e Design dell’accessorio.

Nel corso degli anni ha tenuto numerosi laboratori di progettazione all’estero: all’ Hong Kong Design Institute HKDI, al Nus di Singapore, al King Mongkutt’s University of Technology Thonburi (Bangkok, Tailandia), all’Art and Design School di Nanchang (Cina), All’Art Academy of Latvia, Riga, Lettonia.

Insegna in ABABO:
Design dell’accessorio

Il corso si pone come intento quello di definire l'ambito operativo della progettazione dell'accessorio in riferimento all' utilità e necessità che quest'ultimo ha di esistere.

Contrariamente, infatti, al significato di accessorio che lo vede relegato a supporto dell'abito esso è divenuto ai nostri giorni un compagno di vita cui si affidano le attività di aiuto e supporto per la vita contemporanea confermando al tempo stesso la sua vocazione comunicativa.

Gli accessori che ci affiancano durante la giornata quali borse, occhiali, scarpe, valigie, cappelli e berretti diventano dei compagni affidabili su cui contare e si trasformano con il modificarsi della vita delle persone e della società.

Il corso di Design dell'accessorio cercherà di armonizzare i temi legati all'analisi dei bisogni ed alla ricerca della consapevolezza del percorso creativo ed espressivo in un viaggio che partirà indagando su un motivo ispiratore per arrivare alla realizzazione dell'oggetto-accessorio.

Vai al dettaglio 
Metodologia della progettazione

Con il corso di Metodologia della progettazione si vuole aiutare a riconoscere o ritrovare oppure, ancora, trovare la consapevolezza del percorso creativo.

Un viaggio passa dall’analisi di un motivo ispiratore (dato dalla docenza) fino alla realizzazione dell’opera stessa ci aiuterà a smembrare e a riconoscerne le varie fasi.

A supporto si forniranno una serie di lezioni/suggestioni utili per indagare gli elementi del linguaggio.

Il Corso di Metodologia della progettazione, in breve, tenta di definire e studiare le fasi della creazione artistica.

Avere “metodo” equivale spesso nella nostra mente al possedere una formula alchemica che ci mette in condizione di agire.

Il corso de-struttura il processo della creazione attraverso lo stratagemma dell’imposizione del tema ispiratore, nel caso specifico la lettura di un romanzo.

Vai al dettaglio 
Product Design II

Il corso di Product Design 2 propone un viaggio cognitivo tra le parole che vengono individuate come di base per il discorso progettuale.

L’abecedario del progetto si inserisce all’interno del percorso didattico come una trama in grado di collegare le varie componenti della creazione: dai riferimenti, ai significati profondi, dagli strumenti alle tecniche.

Il corso si confronta anche con una realtà importante dell’universo Bolognese qual è quella della raccolta di abiti e tessuti usati, come trasformare questo materiale in “oggetti” d’arredo urbano funzionali e consapevoli?

Vai al dettaglio 
Product Design III
Il corso ha l’obiettivo di fornire allo studente una formazione nell’ambito delle discipline del progetto di prodotto, sia a livello teorico che operativo, attraverso l’esperienza di una progettazione completa
Vai al dettaglio